Bilanciere Palestra: Ecco Come Sceglierlo

Se ti alleni in casa e non hai un bilanciere hai un problema da risolvere.

Il bilanciere è uno dei pochi attrezzi che non possono mancare in nessuna palestra.

Oggi scoprirai perchè comprare un bilanciere e come scegliere il miglior bilanciere per palestra

L’home fitness sta diventando sempre più popolare e avere qualche attrezzo è fondamentale

Sei pronto? Iniziamo

Ecco i migliori 4 bilancieri da acquistare oggi

Su amazon trovi davvero tanta scelta, ecco i 4 che ho selezionato per te:

Bilanciere palestra: perchè è così necessario?

Il bilanciere è composto da un’unica asta, il cui peso e lunghezza varia a seconda dell’intensità che si vuole sostenere durante l’esecuzione dell’esercizio.Il bilanciere è un attrezzo da affiancare ai classici manubri, che possono essere sostituiti per eseguire diversi esercizi.

Ricorda ovviamente di acquistare dei pesi per usare il bilanciere, da solo servirà a ben poco!

Ma vediamo ora come sceglierlo:

Quanti bilancieri per palestra esistono? Come scegliere?

In commercio, puoi trovare bilancieri dai 130 ai 200 cm.

In più, devi sapere che esistono fondamentalmente tre tipi di bilanciere: quello olimpico, il bilanciere marcato doppio e il bilanciere per il powerlifting.

Il bilanciere olimpico è stato ideato per il clean and jerk e lo snatch. Niente paura, non sono due rotwailers, bensì due sollevamenti olimpici.

Solitamente, questo tipo di bilanciere ha un diametro di presa minore degli altri e, rispetto al bilanciere per il powerlifting, è molto più elastico giacché deve sopportare un carico maggiore.

Anche le marcature sono diverse rispetto a quelle presenti su un bilanciere da powerlifting: infatti, sono più distanti dal centro perché la presa olimpica è diversa e allargare le braccia permette di avere un grip migliore ed esercitare maggiore pressione.

Il bilanciere marcato doppio è un ibrido tra i due bilancieri visti sinora. Infatti, possono essere utilizzati per qualsiasi tipologia d’esercizio, senza avvertire eccessiva scomodità.

Il suo utilizzo proviene principalmente da principianti che, non sapendo che bilanciere scegliere, preferiscono puntare su qualcosa che vada bene un po’ per tutto. Inoltre, considera che nelle palestre troverai facilmente questa tipologia di bilanciere ed ecco, allora, che il suo utilizzo sta diventando sempre più comune.

Per concludere, le principali differenze tra queste tre tipologie di bilanciere sono le zigrinature.

Le zigrinature sono posizionate un paio di centimetri dal centro nei bilancieri olimpici, mentre sugli altri bilancieri, da powerlifting ad esempio, sono più vicine.

Come scegliere il bilanciere?

Possiamo fare due ulteriori classificazioni: per sesso e per età.

Ti lascio tre mini schede che riassumono le caratteristiche, per ogni “categoria”.

Bilanciere da uomo:

  • peso da 7+ kg
  • lunghezza da 150 a 220 cm

Bilanciere da donna:

  • peso 5-10 kg
  • lunghezza fino a 201 cm

Bilanciere per i giovani:

  • peso max 10 kg
  • lunghezza tra i 100 e i 177 cm.

PS: Ricorda assolutamente di comprare Pesi in ghisa con un diametro maggiore o uguale del tuo bilanciere, altrimenti non entreranno!

Che esercizi posso aggiungere con un bilanciere?

Dopo tutto questo discorso sui bilancieri, che esercizi posso fare con questo attrezzo?
Con il bilanciere puoi fare molti esercizi, che sviluppano i muscoli di tutto il corpo.

Ti dò qualche idea:

  • squat
  • distensioni su panca
  • military press
  • rematore bilanciere
  • stacchi da terra.

Per l’esecuzione (corretta) di questi esercizi, ti consiglio una breve ricerca sul buon vecchio Youtube.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *