Saltare con la corda | Benefici e allenamento

Saltare la corda è uno degli esercizi più sottovalutati che esistano.

Credi sia qualcosa da ragazzine? Bene, ti sfido ora a farlo per soli 5 minuti.

Leggi questo articolo e scoprirai come saltare la corda, se fa dimagrire, e tutti i benefici. Ah, a fine articolo ti ho lasciato anche un allenamento completo da seguire ;).

Sei pronto? Iniziamo!

Saltare la corda: un esercizio che può cambiarti la vita

Mi sono spinto molto con questo articolo, ma penso davvero quello che ho detto.

Il motivo è semplice, saltare la corda è molto meno impegnativo mentalmente che correre, ma ha gli stessi benefici!

Ecco come è strutturato questo articolo, leggi direttamente la parte che ti interessa

  1. Saltare La Corda Benefici
  2. Migliori Corde Per Saltare
  3. Come saltare la corda
  4. Muscoli Coinvolti
  5. Saltare la corda fa dimagrire?
  6. Altri dettagli

 Perchè saltare la corda? Ecco tutti i benefici

Saltare la corda è uno dei migliori esercizi cardio che esistono.

1 minuto di salto alla corda equivale ad 8 minuti di corsa

Ecco tutti i benefici del salto con la corda:

  • Brucia tantissime calorie
  • Può essere fatto da chiunque non abbia problemi articolari.
  • Fa bene alla salute
  • Non puoi correre rischi (con le giuste precauzioni)
  • Fa bene al cuore
  • Aumenta resistenza, agilità e velocità

Insomma, saltare la corda fa bene

Vuoi un altro beneficio che probabilmente ti convincerà? è quasi l’unico attrezzo per palestra che ti costa meno di 15 euro.


Corda per saltare: ecco le migliori corde professionali

Ti starai chiedendo come scegliere la miglior corda spendendo poco.

Bene, risolviamo subito questo dubbio!

Per sceglierla dovrai osservare principalmente due cose.

  • Lunghezza
  • Materiali

Quanto deve essere lunga?

Ti lascio direttamente una tabella per semplificarti la scelta.

Ricorda che la misura include anche i manici, non solo la lunghezza della corda.

Lunghezza Corda La tua altezza
180cm Fino a 130cm
210cm Fino a 150cm
240cm Fino a 160cm
270cm Fino a 180cm
300cm Fino a 200cm

Chiramente questi valori sono indicativi, e molte delle corde di cui ti parlerò tra poco sono regolabili, quindi avrai modo di capire da solo quale lunghezza sarà perfetta per te

Materiali: come deve essere fatta?

Probabilmente quando ti parlo di corde, penserai alle classiche vecchie corde di cotone.

Qui facciamo sul serio, quindi avrai bisogno di qualcosa di più professionale, infatti le corde che prenderemo in considerazione saranno tutte in metallo.

Questo porta non pochi vantaggi:

  • Maggiore durata
  • Maggiore velocità
  • Costo basso
  • Allenamento molto più intenso
  • Molto leggera

Non penso serva altro per farti capire che questo è il tipo di corda che devi comprare.

Ora ti mostro qualche corda, giusto per darti qualche idea!


Corda per saltare WodWhipper: poca spesa, tanta resa

Corda per saltare

  • Materiali resistenti con la giusta consistenza
  • Lunghezza di oltre 3m regolabile
  • Ebook con migliori allenamenti con la corda incluso

Probabilmente non serve che ti faccia vedere altri prodotti per un semplice motivo: questa corda è fenomenale.

Ad un prezzo veramente minimo, circa 10 euro, ti porti a casa una corda semi-professionale che puo sfruttare al 100%.

Infatti hai incluso anche un sacchetto per portarla in giro, cosa molto facile visto i suoi soli 100g di peso.

Incredibilmente hai anche un ebook gratuito che ti arriverà per email qualche giorno dopo l’acquisto della corda.

Ti lascio qualche altra alternativa qui sotto, ma per me potresti anche fermarti qui e comprare questa corda ed iniziare ad allenarti già da domani!


Bemaxx Fitness+ – la corda professionale in acciaio

Corda per saltare in acciaio

Ecco la seconda corda che voglio mostrarti, che è quella che ti consiglio maggiormente.

  • Cuscinetti a sfera con raggio di 90° (ovvero la corda gira completamente sui manici)
  • Cavo da 3m spesso 3,4mm regolabile
  • Ottimi materiali
  • Guida di allenamento gratis
  • Custodia inclusa

Grazie soprattutto ai cuscinetti la corda ti obbliga ad avere una postura corretta, e sarà la tua compagna di viaggio per allenarti ovunque!

Come imparare a saltare la corda

Se non hai mai saltato la corda ecco cosa devi fare

  1. Assicurati di seguire le giuste precauzioni (soprattutto ci vogliono scarpe adatte)
  2. Metti la corda sotto i piedi e stendila per bene
  3. Comincia a saltare, facendo partire la corda da dietro di te

Ebbene si, non ci sono tante spiegazioni.

Saltare la corda richiede tecnica e coordinazione.

Per iniziare ad allenarti potresti prima iniziare a saltare senza usare la corda. In questo modo inizierai a trovare il tuo ritmo.

Facendo pratica inizierai a sperimentare salti con un piede, incroci di corda e così via.

Purtroppo non esiste la formula magica. L’unica cosa che da benefici è la pratica. Esercitati e diventerai un maestro!

L’importanza dello stretching per evitare infortuni

Gli infortuni per questo esercizio sono molto rari, e riguardano solitamente le ginocchia e le caviglie.

Dedica assolutamente un paio di minuti al riscaldamento di queste zone del corpo, soprattutto di inverno!

Quanti muscoli sono coinvolti?

Muscoli salto con la corda

Tanti. Praticamente tutto il tuo corpo viene usato per saltare la corda.

Parte inferiore del corpo.

Probabilmente la parte più evidente. I polpacci sono la parte più sollecitata da questo esercizio, ma sono usati tutti i muscoli delle gambe, come quadricipiti e femorali. Considera anche l’effetto sui glutei, che diventeranno più sodi con un allenamento costante.

Parte superiore del corpo

Tralasciando la perdita di grasso che questo esercizio può portare se associato ad una buona alimentazione, la corda aiuta molto anche per l’addome.

Pensaci, questo è in costante sforzo per mantenere equilibrio e coordinazione, come può non avere benefici?

Anche bicipiti, tricipiti e spalle hanno benefici da non sottovalutare.

Il cuore

Si, ho voluto includere anche il cuore e tutto l’apparato cardio vascolare.

Saltare la corda è un’attività cardio veramente intensa, e allena tutto il tuo corpo, compreso il cuore.

Saltare la corda fa dimagrire? ecco quante calorie si consumano

Ovviamente non posso darti una risposta precisa.

L’unico metodo funzionante per dimagrire è uno: assumere meno calorie di quelle che consumi creando un deficit.

Non potendo dire quanto KG potrai perdere ogni settimana, parliamo delle calorie che brucerai con questo allenamento!

Innanzitutto questo dipende dal tuo peso, più sei grande e più calorie brucerai nello stesso tempo.

Infatti una persona di 80 KG brucerà circa 450 calorie in 30 minuti, una di 56KG appena 300.

Chiaramente queste sono delle medie, ma ricorda, la perdita di calorie non è l’unico vantaggio che avrai, non dimenticare i benefici per il cuore, per la resistenza ecc.

Voglio ricordarti ancora che allenarti senza seguire una dieta precisa è completamente inutile, perderesti ogni beneficio.

Il salto con la corda è dannoso per le ginocchia?

La risposta è ovvia, devi fare riscaldamento!

Cerca di riscaldarti almeno 1 minuto per ogni 5 che farai allenamento.

Di esercizi di stretching ce ne sono tantissimi, basta una ricerca su google e troverai di tutto!

Come sono legati il salto con la corda e la boxe?

Ti sei mai chiesto perchè in ogni film di boxe, il protagonista salta la corda? pensi ancora che saltare la corda sia una cosa femminile 😉

Saltare la corda aumenta la velocità, l’agilità e la resistenza. Ecco spiegato.

Il movimento per schivare i colpi dell’avversario è esattamente lo stesso che fai allenandoti con la corda.

Workout con la corda: ecco un esempio

La durata ideale di un allenamento con la corda è tra 5 e 30 minuti, riposa 15 secondi ogni minuto.

Parti quindi con il tuo primo allenento a saltare per 30 secondi alla volta, in modo da prendere confidenza. Continua fino ad arrivare ai famosi 5 minuti!

Ora ti lascio una serie di esercizi che potrai mischiare come vuoi tu!

  • Salto in avanti
  • Salto alternato
  • Salto ad una gamba
  • Doppio salto
  • Salto incrociato

Molti inoltre consigliano di intervallare 1-2 minuti di corda con 40 secondi di plank, ti consiglio anche questo!

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *